Edificio rustico del XVIII secolo sorge all’ingresso del centro storico.

Costituito da due case in pietra una della quali, ospitava un antico frantoio. Le linee di progetto sono state quelle del restauro filologico delle facciate conservandone gli elementi di valore, quali i ferri e le pietre cantonali.

Per la parte interna, ricavando nove appartamenti di varie metrature, si sono privilegiati gli affacci che nella parte alta spaziano fino al mare.

Particolare cura è stata data alla riqualificazione dei 1200 mq di giardino a terrazzamenti, conservando tutte le essenze originali (conifere, cipressi, nespoli, oleandri, mimose, glicine e alloro)