La mostra della serie Nobody's perfect di Gaetano Pesce prodotta da Zerodisegno, ha lo scopo di stimolare il confronto, contrapponendo un luogo storicamente definito,che ha subito continue trasformazioni d'uso e di decoro, a una realtà fortemente segnata dalla contemporaneità per forme e materiali, in una connessione/contaminazione spazio-temporale, come se il conte Cuttica di Cassine, antico proprietario del palazzo, avesse deciso di affidare il compito di siglare il tempo ai mobili di Gaetano Pesce, un progettista che è quanto di più lontano si possa immaginare dal barocco delle sale che lui abitava.

Testo di: Giulio Masoni